S A T U R N

E' uno dei pianeti più noti, grazie al suo spettacolare sistema di anelli che lo rende così caratteristico.

Saturno - soprannominato anche il "Pianeta dagli anelli" - è stato osservato fin dall'antichità da diverse culture in tutto il mondo. La prima osservazione telescopica fu condotta da Galileo Galilei nel 1610. A causa del rozzo telescopio disponibile all'epoca, Galileo non riuscì ad osservare gli anelli di Saturno. Pensò che il pianeta fosse circondato molto da vicino da due lune, ma quando guardò di nuovo, gli oggetti scomparvero. Dopo un paio d'anni, le osservazioni fatte da Christiaan Huygens nel 1659, chiarirono il mistero, concludendo che in effetti gli oggetti erano un sistema di anelli che circondavano Saturno.

ASTRO - PROIEZIONE 

SCARICA L'ILLUSTRAZIONE QUI 

TIME LINE 

210815_SPECULA_TIMELINE_SATURN.png

A causa della lenta orbita del pianeta attorno al sole, era associato al tempo e, grazie al suo bagliore dorato, era anche associato alla ricchezza. Prende il nome dal dio romano della ricchezza e dell'agricoltura Saturno, che è l'equivalente del dio greco del tempo, Cronos.

Saturno era uno dei Titani e proprio per questo il satellite più grande del pianeta prende il nome di Titano.

Gli anelli di Saturno sono i più estesi di qualsiasi altro pianeta. Non possono essere visti senza un occhio nudo. Generalmente, solo 3 anelli possono essere visti dai normali telescopi, i potenti telescopi possono vedere 8 anelli e quando la navicella spaziale Cassini ha orbitato attorno a Saturno, ha contato ben oltre i 30 anelli. 

210731_SPECULA_DIAGRAM-07.jpg
Titan-Moon-Orbits-Saturn.jpeg

 È importante capire che questi anelli sono in realtà innumerevoli poiché sono composti da milioni di rocce generalmente piccole che creano illusioni di sistemi di anelli. La bassa densità è attribuita alla sua composizione. Il pianeta è in gran parte costituito da gas come idrogeno ed elio. Questo, insieme alla sua atmosfera composta da ammoniaca – gialla, ammoniaca idrosolfuro – arancione e acqua – bianca – influenza l'aspetto colorato del pianeta di un giallo-brunastro.

CURIOSITA' 

Forse il più iconico di tutti i pianeti del nostro sistema solare, Saturno è fortemente presente nella cultura pop.

Fornisce lo sfondo per numerose storie di fantascienza, film e programmi TV, fumetti e videogiochi, tra cui "Cthulhu Mythos", "WALL-E", "2001: Odissea nello spazio", "Star Trek", "Dead Spazio 2 " e "Final Fantasy VII". Nel film di Tim Burton "Beetlejuice", un Saturno polveroso e immaginario è popolato da giganteschi vermi della sabbia. E nel film del 2014 "Interstellar", il wormhole che consente agli astronauti di viaggiare in un'altra galassia appare vicino a Saturno.

Saturno è anche l'omonimo del sabato, probabilmente il miglior giorno della settimana.​

DeAmbkjjT7Cm95zA9YT2bX.jpeg